Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 4

Trizio Editore

Belisario attacca gli Ostrogoti a Roma nel 536

Belisario attacca gli Ostrogoti a Roma nel 536

Prezzo di listino $282.00 USD
Prezzo di listino Prezzo scontato $282.00 USD
In offerta Esaurito
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.
Cornice

ACQUISTA ONLINE, CONSEGNA TRACCIABILE ASSSICURATA

Materiale di qualità unica

Stampa su Carta a mano di Amalfi
Misura: 29 x 42 cm
Materiale: opera stampata su carta pregiatissima con bordi sfrangiati Amalfi fatta a mano
Cornice:  Marrone chiaro in legno di faggio fatta a mano

VUOI UN PRODOTTO PERSONALIZZATO
O INFORMAZIONI? SCRIVICI

L'opera

Belisario attacca gli Ostrogoti a Roma, 536
Hermann Vogel

Secondo le fonti antiche, Belisario si presentò come un liberatore dal dominio degli Ostrogoti e tenne un discorso che ci è stato riportato dalle fonti. Propose di accettare l'immediata liberazione, sostenendo che i napoletani avrebbero potuto evitare una guerra che li avrebbe condotti al disastro o, anche qualora avessero resistito, a una vittoria completamente inutile. 

All’interno della città si aprì quindi un dibattito serrato: Stefano e il suo collega Antioco proponevano di arrendersi a Belisario per ottenere la benevolenza dell'imperatore di Costantinopoli, mentre altri due notabili, Pastore e Asclepiodoto, consigliavano di resistere ai Bizantini.

In un primo momento, la fazione favorevole alla resa stava avendo la meglio, tanto che Stefano riprese i contatti con Belisario per definire i termini della consegna della città. 

Hermann Vogel è stato un illustratore tedesco, nato a Plauen nel 1854 e morto a Monaco di Baviera nel 1921. Si formò all'accademia d'arte di Dresda e si specializzò nella rappresentazione di scene storiche, mitologiche e fiabesche. Collaborò con diverse riviste e libri per bambini, tra cui il famoso Der Struwwelpeter di Heinrich Hoffmann. Tra le sue opere più note ci sono le illustrazioni per le opere di Shakespeare, le Mille e una notte, le fiabe dei fratelli Grimm e le leggende nordiche. Fu anche insegnante di fotografia al Politecnico di Berlino, dove ebbe tra i suoi allievi Alfred Stieglitz, futuro pioniere della fotografia artistica.

Visualizza dettagli completi