Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 4

Trizio Editore

Adorazione dei Magi 1481-82 - Leonardo Da Vinci

Adorazione dei Magi 1481-82 - Leonardo Da Vinci

Prezzo di listino $260.00 USD
Prezzo di listino Prezzo scontato $260.00 USD
In offerta Esaurito
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.
Cornice

ACQUISTA ONLINE, CONSEGNA TRACCIABILE ASSSICURATA

Materiale di qualità unica

Stampa su Carta a mano di Amalfi
Misura: 29 x 42 cm
Materiale: opera stampata su carta pregiatissima con bordi sfrangiati Amalfi fatta a mano
Cornice:  Marrone chiaro in legno di faggio fatta a mano

VUOI UN PRODOTTO PERSONALIZZATO
O INFORMAZIONI? SCRIVICI

L'opera

Adorazione dei Magi 1481-82
Carboncino, acquerello, inchiostro e olio su tavola, 244 x 240 cm
Galleria degli Uffizi, Firenze
Sin dall'epoca paleocristiana, il 6 gennaio era celebrato come la festa dell'Epifania, l'apparizione di Dio tra gli uomini sotto forma di Gesù Cristo. L'umanità è rappresentata dai Tre Re, che rendono omaggio al Messia. Contemporaneamente alla sua apparizione iniziò la caduta del mondo pagano.

Leonardo sembra aver raffigurato questo momento, così drammatico nella storia dell'umanità, nella sua tavola. Rimase incompiuto perché Leonardo lasciò Firenze e si trasferì a Milano, anche se non sappiamo perché. Le reazioni chimiche e lo sporco rendono ora difficile leggere in dettaglio questo affascinante pannello. Con questo dipinto Leonardo dichiara la sua indipendenza dal Verrocchio, emergendo con uno stile fresco e personale.

Sebbene incompiuto, questo dipinto è molto più innovativo rispetto ai suoi lavori precedenti. La composizione è costruita attorno a un gruppo centrale e piramidale di figure e, cosa più significativa, Leonardo qui incorpora luci e ombre nel disegno sottostante di questo dipinto. Anche se la tavola rimase incompiuta, l'Adorazione dei Magi, con il suo gruppo principale composto simmetricamente e diverso dalla tradizionale composizione lineare, è oggi considerata una delle opere più progressiste della pittura fiorentina.

Mette in pratica le richieste che Alberti fece ai dipinti storici in un modo che nessun'altra opera della sua epoca fa. Tutte le figure sono coinvolte negli eventi raffigurati nella foto. Gli illustri re mostrano le loro emozioni in modo più dignitoso rispetto alle figure che li accompagnano e il numero complessivo dei partecipanti è mantenuto con moderazione.

Le figure sono raggruppate in cerchio attorno a Maria ed esprimono, con gesti più o meno vigorosi, la loro commozione per la prima manifestazione della divinità del Cristo Bambino. Il dipinto si differenzia anche dal modo tradizionale di rappresentare l'Adorazione a Firenze per le scene enigmatiche sullo sfondo, le battaglie equestri e una scala incompiuta.

Ciò ha portato a supporre che il convento agostiniano di San Donato a Scopeto, committente del dipinto, volesse utilizzare questa composizione pittorica per trasmettere la propria interpretazione teologica del tema dell'Adorazione.
Visualizza dettagli completi